Leggi le storie

Ho abbandonato tutto e tutti, vegeto

Salve, ho 47 anni e ad ottobre ho subito un intervento di mastectomia.
Ho abbandonato tutto e tutti, vegeto.
Fatico persino a convivere con le uniche persone rimastemi vicine, marito e figlio, a cui ho dovuto obbligatoriamente dire del tumore (mi hanno insegnato che bisogna nascondere la malattia…) mi è rimasta la lettura e così vi ho scoperto.
Semplicemente volevo ringraziarvi perchè date un’opportunità a chi ha il coraggio di condividere la propria esperienza con tutti quelli che hanno avuto, stanno o affronteranno la malattia.
Grazie di cuore e scusate lo sfogo.
L.

Commenti   

 
#4 Giuliana 2010-01-10 19:44
Coraggio, è dura...lo so ho fatto il tuo stesso percorso nel lontano 1995 a settembre e solo quest'anno riesco a guardarmi allo specchio. Fare la doccia e guardarmi, lasciar scivolare l'acqua su questo corpo martoriato. Io, con il lutto di me stessa nel cuore.
Ma cerca di non fare come me, reagisci è una grande vittoria il fatto che viviamo.... da qualche parte ho letto:
"...e se il sole può donare al cielo il suo arcobaleno + bello solo dopo un temporale, anche la vita forse ci maltratta per poterci offrire qualcosa di prezioso....
Un abbraccio Giuli
Citazione
 
 
#3 patty 2009-07-13 16:21
vedrai che ritornerai a vivere io ho da due anni una stomia definitiva all'inizio ero disperata il mio corpo amputato... poi con desiderio, amore e tanta voglio di vivere la mia seconda vita ho ripreso a lavorare a uscire etc.Io non ho famiglia nè compagno ho i miei fratelli e due amorevoli gatti ma vivo da sola a volte temo che il male ricompaia...pre go e amo la vita ancora di più ora ho 55 anni forza sei giovane riprendi la tua nuova vita con amore un abbraccio Patty
Citazione
 
 
#2 animafragile 2009-03-12 20:32
coraggio è dura ma tornerai a vivere,quando ho fatto la quadrantectomia mi era stata prospettata la possibilità di dover subire una mastectomia radicale e anche io mi sono sentita letteralmente affondare nel nulla però ho raccolto tutte le informazioni possibili sulla successiva ricostruzione e,credimi,le opportunità sono veramente tantissime e i risultati
quasi sempre ottimi.Cerca di riprenderti e di affrontare passo dopo passo la tua nuova vita e le alternative che questa vita ti offre,fallo per te stessa e per i tuoi cari,47 anni sono pochi per comimciare a morire... un abbraccio
fortissimo da tutte noi che condividiamo e conviviamo con questa malattia terribile ma.che ci lascia anche tante speranze
a.f.
Citazione
 
 
#1 Anonimo 2009-03-11 18:02
Cara L.,
grazie, davvero molto, a lei per il suo sfogo, il suo coraggio e la sua umanità.
Le auguro tutto il meglio, di cuore!
Citazione
 

Aggiungi commento


Ultimi commenti

  • Buongiorno, leggere la storia di Mauro dà speranza, ed è fondamentale, è vero. Ho 46 anni e sono entrata da un giorno all'altro in ...

    Leggi tutto...

     
  • Ciao sono un collega medico che sta vivendo il tuo stesso dramma. Stessa sintomatologia e stessa diagnosi. Ho fatto un primo ciclo ...

    Leggi tutto...

     
  • Mia madre ha gli stessi sintomi.... Non riusciamo a trovare la giusta strada il neurologo ha parlato di neuropatia... Gli ha dato ...

    Leggi tutto...